Purobio Cosmetics | Collezione Beleza

lunedì, marzo 20, 2017

Bentornati sul blog!

Beleza è la nuova collezione Purobio Cosmetics e vuole condurci in un luogo dove regna la  natura primordiale, rigogliosa e selvaggia. Le tonalità che caratterizzano la collezioni sono vivaci, saturi e pieni di luce. Tra i pezzi che la compongono troviamo anche una novità per il brand: i blush in polvere compatta. Scopriamola insieme attraverso le foto che ho scattato! 

Rossetti 
Agli otto rossetti già in gamma vanno ad aggiungersi due nuove tonalità che condividono con i precedenti il pack, la consistenza ed il finish. Per chi non avesse ancora avuto modo di provare un rossetto Purobio deve sapere che ha davanti una formulazione ecobiologica con consistenza cremosa, finish opaco e pigmentazione alta già con una sola passata. L'unico neo dei rossetti Purobio è che, pur avendo una texture ferma che si fissa bene sulle labbra e non sbava, non si asciugano mai del tutto e se pressate le labbra sentirete che sono leggermente appiccicosi. Questa caratteristica a me non dispiace e non mi da nemmeno fastidio, soprattutto perché credo che sia strettamente legata all'idratazione e confertevolezza di questi rossetti. La durata è eccellente se non mangio e non bevo, ma durante i pasti soffrono i cibi oleosi. Le due tonalità proposte per la collezione Beleza sono entrambe chiare e sono perfettamente in accordo con il mood spensierato e fresco che caratterizza l'arrivo della primavera. 


09 - Rosa Scuro
Anche se viene definito scuro, questo rossetto contiene una buona percentuale di bianco che lo rende un colore pastello. Si tratta di un rosa corallo dal sottotono caldo. Nonostante abbia un po' di arancione, non risulta accesso o neon. La nuance è, infatti, molto equilibrata e può essere facilmente abbinata a qualsiasi trucco occhi. Di solito faccio poco affidamento sui luoghi comuni ed anzi me ne discosto sempre, ma questo tono io lo immagino benissimo sulle spose perché è delicato ma allo stesso tempo ben visibile. 

Per il contorno labbra può essere utilizzata la pastello Magnolia di Neve Cosmetics. 


Dopo averlo provato mi ha ricordato subito il Divacrime Pantarei di Nabla ma dallo swatch quest'ultimo è molto più aranciato e caldo; dal confronto lo 09 Purobio è più rosato. Il rossetto 02 Montalto Bio (trovi la recensione qui), pur avendo un sottotono neutro caldo, risulta molto più fucsia. 


10 - Magenta Chiaro
Il rossetto numero 10 è un fucsia pastello freddo. Come tonalità è abbastanza chiara e, quindi, se siete profonde potrebbe addirittura risultarvi acceso. Starà bene a tutte quelle ragazze dal sottotono freddo che siano però abbastanza "chiare", non nel senso di carnagione ma di caratteristiche cromatiche complessive. Il magenta chiaro è un rossetto che fa subito I'm a Barbie girl in the Barbie world. Life in plastic, it's fantastic! e che può essere molto apprezzato da chi ama i toni pastello.

Per il contorno labbra può essere utilizzata la pastello Fenicottero di Neve Cosmetics.


Il confronto con il rossetto 03 di Purobio era inevitabile. Le tonalità sono molto vicine tra loro ma differiscono per la presenza più accentuata di bianco nel 10 che, quindi, risulta più chiaro e pastelloso. Vertigo di Nabla risulta, invece, più violaceo, più freddo e più profondo.

Pennello n. 11
I pennelli Purobio sono eccezionali! Alcuni li ho da più di un anno e le loro setole sono rimaste morbide sino ad oggi senza perdere mai un pelo. Il pennello n. 11 nasce per l'applicazione del blush ma da quando mi è arrivato l'ho utilizzato solo ed esclusivamente per l'applicazione del fondotinta, sia liquido che compatto. Le setole hanno un taglio obliquo che consente un'applicazione precisa anche in punti dove di solito è difficile arrivare - lati del naso e contorno occhi. Le setole, seppur molto fitte e dense, sono morbide e flessibili, differenziandosi quindi da quelle più rigide del n. 03. Per il blush non ho ancora avuto modo di provarlo perché sulle mie gote preferisco sempre andarci con mano leggera e mi trovo già molto bene con il pennello 02 del brand. 

Blush

I blush che l'azienda ci propone sono in quattro tonalità ed ognuno di loro lo trovate disponibile sia nella versione con case sia in quella refill. La cialda che contiene il blush ha un fondo magnetico e quindi potete tranquillamente rimuoverla dal case - basta spingere nel foro presente sul fondo. Le cialde Purobio sono leggermente più grandi di quelle dei Blossom Blush Nabla Cosmetics; quindi, se come me avete pensato di scambiare i case, vi tocca abbandonare l'idea. Quello che ho subito notato è che le cialde di questi blush sono fragili e soffrono gli urti, anche quelli di normale amministrazione. Quindi, dovete fare moltissima attenzione a come li riponete o si sbricioleranno. Credo che portarli in viaggio non sia possibile. 


Il blush 01 è un rosa chiaro con una leggerissima satinatura dorata. La sua temperatura è neutra e lo vedo bene sulle ragazze dalla pelle molto chiara altrimenti c'è il rischio che non si veda affatto.


Il blush 02 ha un sottotono caldo ed è un bel rosa pesca chiaro. E' il genere di colore che io riesco ad utilizzare sempre abbinandolo a quasi tutti i miei make up perché non è molto visibile e da giusto quel velo di colore che mi serve per avere un aspetto sano. La sua finitura è completamente opaca. 


Il blush 03 è il più chiaro tra tutti e si vede a malapena. Avendo, però, un finish leggermente satinato si presta bene ad essere utilizzato come cipria illuminante sul viso. La sua tonalità è color albicocca ed ha un sottotono neutro caldo.


Il blush 04 è il più scuro della collezione e si differenzia dagli altri anche per essere il più pigmentato. E' un rosso ruggine molto intenso ma facilmente sfumabile; quindi, anche carnagioni molto chiare come la mia possono usarlo senza alcun rischio di averlo a macchie. La sua temperatura è spiccatamente calda e le fredde dovrebbero stargli alla larga 😋


Per ottenere questi swatch sul braccio ho fatto giusto un paio di passate in modo da poterli rendere abbastanza visibili. Sulle gote i colori hanno una piena sfumabilità e la pigmentazione è modulabile. Risultano ideali, quindi, anche per chi non ha molta praticità. Ho potuto riscontrare che la durata è buona, sino a sei ore rimangono ancora visibili sulle gote. 


Ombretti
La Collezione Beleza ci presenta anche una interessante novità: un nuovo case per gli ombretti. D'ora in poi, infatti, saranno venduti sia in versione refil sia nel case di plastica trasparente simile a quello dei blush. I colori proposti sono 17 - verde prato e 18 - giallo indiano, due tonalità molto vivaci ma presentate nella loro variante desaturata in nero. Quindi, pur essendo dei colori estrosi, Purobio ce li rende molto portabili.


Il finish di questi ombretti è opaco e la loro pigmentazione è molto alta anche se tendono ad essere leggermente polverosi ma facilmente sfumabili. Sulla palpebra, infatti, si riesce ad ottenere un colore omogeneo e non a macchie. Spero di riuscire a mostrarveli presto in un make-up look ispirato alla primavera.


Matite Eyeliner

Per gli occhi vengono proposte anche due matite eyeliner in tonalità opposte tra loro: un frizzante celeste chiaro e un burro opaco. La matita 42, come tutte quelle del brand, può essere utilizzata sia come base cremosa per risaltare i colori degli ombretti sia come eyeliner, in quest'ultimo caso è bene fissarla prima o dopo con il primer in polver Purobio. Essendo un celeste chiaro io vi consiglio, nel caso in cui i vostri occhi siano chiari, di applicarla dopo aver sfumato sulle linea ciliare una matita nera così da creare uno stacco con la vostra iride. La matita 42 nude è senz'altro la mia preferita ed è così versatile che vi consiglio assolutamente di prenderla anche perché si presta ad essere utilizzata da tutte. Io la sto utilizzando nella rima inferiore interna perché mi aiuta ad aprire lo sguardo e a farlo sembrare meno stanco; il colore poi non è per nulla artificiale e, quindi, non si rischia di sembrare un manga. Può essere utilizzata anche per definire le sopracciglia sfumandola adeguatamente nella parte inferiore.


Matita Phantom
La Phantom è una matita trasparente, e lo è davvero al punto che non sono riuscita a fare nemmeno uno swatch dove si vedesse, che si presta a diversi utilizzi. Può essere utilizzata sul contorno labbra come barriera per far si che i rossetti non sbavino ma essendo molto cerosa va bene da usare come primer per gli ombretti e come fissante per le sopracciglia. Ho avuto modo di provarla per tutti questi utilizzi e sono rimasta davvero soddisfatta. Soprattutto per il contorno labbra è un prodotto molto utile. 


Analisi armocromatica
  • Blush 01 ESC/PCS
  • Blush 02 adatto per tutte le primavere
  • Blush 03 ASC/PCS
  • Blush 04 AA- AP/ASP calde 
  • Ombretto 17 verde prato AP
  • Ombretto 18 giallo indiano AA/AP
  • Matita 42 Celeste EC
  • Matita 42 Nude nella rima interna va bene per tutte
  • Rossetto 09 Rosa Scuro PC
  • Rossetto 10 Magenta Chiaro EC

Spero che queste impressioni possano esservi utile e sono curiosa di leggere nei commenti cosa ne pensate. Al prossimo post! 
Acquista ora online! atuttobioshopbellaecobiomavilùbioshop
Iscriviti ai miei gruppi! armocromiabiohaulle paperelle


nnn

You Might Also Like

2 commenti

  1. la primavera ahimè ispira sempre colori più o meno caldi...o chiari come il primo blush....x noi inverne se ne riparla in autunno....

    RispondiElimina
  2. Grazie Misshaul, è sempre bello leggerti! :) mi interessa l'argomento Armocromia, tuttavia non voglio esserne schiava.. ho preso la Phantom e mi piace moltissimo, una matita davvero utile per contenere i rossetti e anche i Vernissage Neve.
    Un caro saluto

    RispondiElimina