{FOCUS on Phitofilos Italia} Linea Sinergia & Linea Vegetall

lunedì, marzo 30, 2015

Per la rubrica #focuson oggi è la volta di Phitofilos Italia, azienda che vanta esperienza nel settore delle erbe tintorie sin dal 1958 ma che solo nel 2010 si rivolge a tutti gli utenti privati offrendo prodotti professionali.


Phitofilos Italia propone tre categorie di prodotti studiati per accontentare tutte le tipologie di capelli:
  • Erbe riflessanti
  • Trattamenti
  • Biocosmesi

Avendo abbandonato l'utilizzo di polveri trattanti o di erbe riflessanti per la secchezza ed il prurito che causavano al mio cuoio capelluto, ho potuto acquistare e provare solo le referenze di biocosmesi del brand. Le recensioni che seguiranno sono il frutto della mia esperienza diretta con i prodotti; non si tratta di verità assolute e non mi permetterei mai di scoraggiarvi dall'acquisto di un prodotto solo perchè su di me non ha funzionato. Giusto per offrirvi gli strumenti adeguati per comprendere le mie opinioni vi basti sapere che il mio cuoio capelluto è grasso ma delicato, mentre le lunghezze sono fini e abbastanza morbide ma necessitano di un nutrimento costante. I prodotti Phitofilos hanno un costo medio che va dai 10 ai 15 euro per referenza. Sicuramente si trovano in commercio prodotti equivalenti, o superiori in alcuni casi, a prezzi inferiori. 

Linea Sinergia


La Linea Sinergia nasce come coadiuvante alle colorazioni ottenute con erbe tintorie. Questi prodotti sono studiati e formulati per essere in grado di rimediare allo stress che le pose con hennè o altre erbe coloranti potrebbero causare. Di solito dopo questi trattamenti io ho sempre accusato secchezza sulle punte e prurito sulla cute. Lo shampoo gocce d'acqua va utilizzato prima di applicare le erbe tintorie perchè va a pulire il cuoio capelluto e permette che i pigmenti penetrino meglio nel capello. Gocce d'oro e Gocce di seta, con il loro profumo intenso, vanno a contrastare l'odore erboso tipico dell'hennè o delle altre miscele e danno il nutrimento che durante il trattamento il capello ha perso. Questa linea, però, può essere utilizzata anche da chi come me non fa più uso, o non ne ha mai fatto, di hennè. 

Gocce d'acqua - shampoo delicato

Prezzo: 12.50 €
Quantità: 250 ml
Inci: Aqua (water), Sodium Cocoyl Sarcosinate, Hydroxypropyl Methylcellulose, Calendula Officinalis Flower Extract, Althaea Officinalis Root Extract, Argania Spinosa Kernel Oil, Cannabis Sativa Seed Oil, Cocamidopropyl Betaine, Benzyl Alcohol, Phenoxyethanol, Parfum (Fragrance), Glycerin, Sodium Citrate, Hexyl Cinnamal, Hydroxysohexyl 3-cyclohexene carboxaldehyde

Gocce d'oro - shampoo nutriente

Prezzo: 12.50 €
Quantità: 250ml
Inci: Aqua (water), Ammonium Lauryl Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Aloe Barbadensis Leaf Jiuce, Althaea Officinalis Root Extract, Argania Spinosa Kernel Oil, Cannabis Sativa Seed Oil, Coco-glucoside, Glyceryl Oleate, Sodium Cocoyl Sarcosinate, Parfum (Fragrance), Benzyl Alcohol, Sodium Benzoate, Sodium Dehydroacetate, Lactic Acid, Glycerin, Hexyl Cinnamal, Coumarin, Linalool, Hydroxysohexyl 3-cyclòohexene carboxaldehyde Geraniol, CI75810 (Chlorophyllin-copper complex)
Entrambi gli shampoo della linea Sinergia sono contenuti all'interno di un flacone trasparente ed in plastica morbida, scelta che trovo funzionale sia per rendersi conto del prodotto che rimane sia per prelevarlo senza particolari difficoltà sino all'ultima goccia. Il profumo che caratterizza questa linea, vale anche per il balsamo, è fantastico! Nulla a che vedere con odori agrumati, balsamici o erbosi. Questa linea profuma di salone di bellezza e si tratta di una fragranza che rimane sui capelli anche per un giorno interno. I due shampoo si differenziano l'un l'altro per svolgere funzioni diverse.

Gocce d'acqua è formulato per essere delicato e allo stesso tempo seboriquilibrante sulla cute. Dalla descrizione che ne fa l'azienda (dal sito: elimina lo strato grasso dalla cuticola del capello in modo delicato e facilita l’apertura del capello nella presa del riflesso naturale grazie al suo pH), infatti, avevo sperato che si trattasse di uno shampoo adatto per la mia tipologia. Purtroppo nonostante svolga un'azione lavante molto buona e dia la sensazione di cuoio pulito ma non aggredito, già dal giorno dopo mi ritrovo i capelli incredibilmente unti, piatti e appiccicati tra loro; facendosi forte la necessità di doverli rilavare. Per tale ragione dopo averne utilizzato un quarto ho deciso di regalarlo al mio ragazzo (che ha una cute secca ma è pelato :P ) e con piacere si ci sta trovando bene per la delicatezza della formula. La consistenza dello shampoo è molto densa ed in gel. Io preferisco diluirlo in acqua calda perchè da puro si attacca alla cute e faccio fatica a risciacquarlo bene; infatti, durante l'asciugatura sento i capelli particolarmente piatti sulle radici. Da diluito, invece, funziona bene e fa una buona schiuma. Da asciutti i capelli risultano disciplinati e molto luminosi. 

Gocce d'oro nasce per nutrire in profondità i capelli secchi ed è perfetto se utilizzato dopo impacchi con trattamenti a base di polveri o erbe tintorie. Purtroppo, ma lo avrei dovuto immaginare (dal sito: Grazie all’alta presenza di oli polinsaturi nutre il capello e lo rende lucente e corposo), anche questo è troppo pesante per i miei capelli grassi e me li tiene puliti solo un giorno. Lo utilizzo, quindi, molto di rado e solo quando mi sento i capelli più spenti del solito. Come caratteristiche (schiumosità, potere lavante, profumo e resa post piega) è uguale al Gocce d'acqua anche se questo mi sembra, paradossalmente, meno ingrassante. 

Gocce di seta - balsamo ristrutturante 

Prezzo: 15€
Quantità: 250 ml
Inci: Aqua (Water), Myristyl Alcohol, Behenamidopropyl Dimethylamine, Caprylic/capric Triglyceride, Cetyl Alcohol, Oryza Sativa Bran Oil, Argania Spinosa Kernel Oil, Malva Sylvestris Extract, Althaea Officinalis Root Extract, Hydrolyzed Rice Protein, Lactic Acid, Benzyl Alcohol, Parfum, Sodium Benzoate, Sodium Dehydroacetate, Glycerin, Hexyl Cinnamal, Coumarin, Linalool
Questo balsamo contiene Behenamidopropyl Dimethylamine  e assicura una funzione districante molto buona che però a mio avviso rimane inferiore ai balsami Biofficina Toscana o a quelli Alkemilla. Nel mio caso, infatti, devo tenere in posa il prodotto per circa un minuto, mentre con gli altri balsami appena citati posso risciacquare subito dopo l'applicazione. Come risultato post asciugatura questo balsamo mi piace molto perchè rende i capelli luminosi e molto morbidi, ma rimane il problema degli altri due prodotti della linea: mi sporca incredibilmente i capelli. Per poterlo comunque utilizzare e finirlo devo applicarne una quantità ridotta e devo assolutamente tenerlo lontano dalla cute. Faccio poi un risciacquo lungo almeno cinque minuti e così i capelli mi rimangono puliti per un giorno e mezzo, poi devo comunque lavarli. Sul lungo periodo ho notato, però, che non apporta molto nutrimento alle punte che stressate dai continui lavaggi tendono comunque ad aprirsi. 
Ho acquistato questi tre prodotti presa dalla curiosità della nuova uscita lo scorso settembre (se non ricordo male) e purtroppo non li ho trovati adeguati alle esigenze del mio capello. Credo che non siano i prodotti ad essere sbagliati quanto piuttosto il fatto che io non utilizzi erbe tintorie e che, quindi, non abbia bisogno del nutrimento extra che soprattutto gli shampoo apportano al cuoio capelluto. 

Linea Vegetall

Fanno parte della linea VegetAll 3 shampoo e 3 gelatine con estratti di piante tintorie. Il pigmento è estratto dalla pianta in acqua attraverso un processo all'avanguardia chiamato bioliquefazione. La linea si propone di mantenere più a lungo il riflesso dei capelli ottenuto mediante l'uso delle erbe tintorie. In un primo momento avevo inteso, attraverso le notizie date dai social, che questi prodotti avrebbero anche aiutato ad ottenere nuovi riflessi (magari con più applicazioni prolungate nel tempo) ma ad oggi l'azienda mette ben in chiaro che  "la linea VegetAll non è assolutamente da intendersi come sostitutiva dei trattamenti riflessanti o coloranti". Sorge spontanea la domanda se questi prodotti possano essere utilizzati anche da chi effettua sui propri capelli delle tinte chimiche. Io mi sento di rispondere in senso affermativo perchè ho fatto qualche mese fa una tinta chimica castano chiaro e non ho notato nuovi riflessi verdi :P

Gelatina Mallo e Indigofera

Prezzo: 9.90 €
Quantità:150 ml
Inci: Aqua [Water], Alcohol denat. (**), Hydroxyethyl ethylcellulose, Indigofera tinctoria leaf extract, Juglans regia (Walnut) shell extract, Citric acid, Sodium benzoate, Lactic acid, Potassium sorbate, Sodium hydroxide
Di questo prodotto mi avete già sentito parlare male qui e qui, ma anche in questa sede mi tocca ribadire quanto non mi sia trovata bene con la gelatina. Questa gelatina è un prodotto leave-in, quindi non va sciacquato ma deve restare sui capelli, pensato per metterli in piega. Dovrebbe disciplinarli rendendoli morbidi. Tuttavia, nessuno ci vieta di usare questa gelatina come impacco pre-shampoo o come ingrediente extra nelle miscele di erbe curative o tintorie. Sin dalla prima applicazione il prodotto non mi è piaciuto perchè non l'ho trovato ammorbidente come promette di essere. Applicato sui capelli asciutti me li ha resi molto secchi e stopposi; anche sui capelli bagnati prima della piega non mi è piaciuto perchè il risultato finale era tutto fuorché disciplinato. L'ho tollerato se usato come fissante per i capelli mossi, ma in questo caso ho dovuto utilizzare molto prodotto e i capelli sono risultati incollati tra loro. Dopo una decina di applicazioni ho capito che il prodotto non faceva per me e ne ho regalato un sample a Camilla (sono curiosa di sapere come ti ci trovi). La restante parte di prodotto l'ho data a mio padre, che come me ha una cute sensibile, e alla terza applicazione ha abbandonato il prodotto perchè oltre a dargli un aspetto poco naturale gli causava prurito.

Shampoo Mallo e Indigofera

Prezzo: 12.80 €
Quantità: 250 ml
Inci: Aqua [Water], Ammonium lauryl sulfate, Cocamidopropyl betaine, Indigofera tinctoria leaf extract, Juglans regia (Walnut) shell extract, Citrus aurantium amara (Bitter orange) leaf/twig oil (*), Citrus aurantium bergamia (Bergamot) peel oil (*), Citrus medica vulgaris peel oil, Benzyl alcohol, Sodium benzoate, Coco-glucoside, Glyceryl oleate, Sodium cocoyl sarcosinate, Sodium dehydroacetate, Limonene, Citric acid, Linalool, Lactic acid, Citral, Coumarin, Geraniol, Potassium sorbate
Lo shampoo, denso come i due citati sopra, è di colore marrone e purtroppo non ha l'odore tipico della linea Sinergia. In questo caso ci troviamo di fronte ad un profumo più erboso e leggermente agrumato che non è persistente e non rimane sui capelli dopo lo shampoo. Anche questo preferisco usarlo da diluito. A differenza degli altri due della linea Sinergia non è molto nutriente, perchè dall'inci possiamo notare che non contiene oli o burri. Allo stesso tempo non l'ho trovato nemmeno troppo aggressivo e devo ammettere che non riesco ancora a capire se mi piace o no. Il potere lavante non è altissimo, devo fare più passate per sentirmi la cute pulita, ma allo stesso tempo non lo trovo aggressivo sulle lunghezze. Mi riservo di darvi un'opinione più concreta non appena avrò terminato il flacone. Di sicuro posso dire che, odore escluso, lo trovo più adatto ai miei capelli degli altri due. 


Sul fronte riflessi non ho notato alcun miglioramento o peggioramento della mia situazione originaria. 

Conclusioni

Con questi prodotti non mi sono trovata bene e nonostante li abbia comprati già diverso tempo fa faccio molta fatica a finirli perchè per chi come me ha i capelli grassi è davvero stressante doverli rilavare il giorno dopo. Non avrei immaginato che la gelatina si sarebbe rilevata, al contrario, molto seccante per le mie punte e tuttora sono dispiaciuta. Ci tengo a specificare che questa è solo la mia esperienza dopo un uso prolungato, ma alternato, dei prodotti. Ci saranno molte altre tra voi che probabilmente si ci sono già o si ci troveranno bene. Se ne avete la possibilità chiedete dei campioncini o swappate dei sample prima di buttarvi nell'acquisto come ho fatto io. 

Sono curiosa di leggere le vostre esperienze con questi prodotti. Baci :*

You Might Also Like

19 commenti

  1. Avevo qualche idea di acquistare shampoo e balsamo della linea Sinergia, perchè mi incuriosiva il fatto che oltre a lavare/nutrire capelli sono anche pensati per le erbe tintorie, di cui faccio uso. Però se dici che tu hai riscontrato diversi problemi perchè appesantivano i capelli mi risparmio i soldini, ho i capelli grassi almeno quanto i tuoi e non me la sento di rischiare!
    Ho acquistato la gelatina all'hennè ma non ho riscontrato problemi di secchezza, al contrario mi trovo molto bene e mi disciplina per bene i capelli.
    Proverò anche lo shampoo della stessa linea, almeno in merito la tua recensione è un attimino più confortante :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei capelli sono pochi, basta che lo shampoo sia più nutriente del solito e l'effetto unto è dietro l'angolo. Sono felice che almeno tu con la gelatina ti sia trovata bene *_* Magari ti troveresti bene pure con la linea sinergia

      Elimina
  2. Io ho ordinato venerdì la gelatina all'henne e vediamo un po' come va, per fortuna non ho capelli grassi ma normali diciamo, probabilmente conta tanto anche quello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho acquistato la gelatina perchè contiene alcol e perchè speravo che avrebbe funzionato contro i miei capelli grassi, invece disastro >.< Facci poi sapere, se ti va, come ti ci trovi <3

      Elimina
  3. Nemmeno io ho amato particolarmente né le erbe né gli shampoo/balsamo. Niente, è un'azienda che con me ha poco a che spartire :S

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato ç__ç speriamo che ci siano altri prodotti adatti a noi ^^

      Elimina
  4. ciao :)
    io ho provato solo dei campionicini di shampoo e con gocce d'Acqua devo dire mi sono trovata bene, pur avendo i capelli sottili e che si sporcano subito ha avuto una buona resa. Capelli leggeri ma idratati, l'ho messo nella mia wishlist.
    Gocce d'oro anche per me troppo pesante, l ho usato dopo l'henné e anche se ha aiutato a togliere un po di secchezza data dalle erbe il giorno dopo erano sporchi.
    La gelatina anche a me non ha entusiasmato, non riesco per ora a trovarne un utilizzo. la userò quindi questa estate come leave in per dare un po di sostegno alle punte asciugate all'aria ma non la ricomprerò.

    RispondiElimina
  5. Ho appena provato un campioncino di balsamo, due applicazioni contano poco, ma non mi è dispiaciuto, tanto che l'ho messo in wishlist. Non uso erbe tintorie ma mi è piaciuto molto il profumo intenso che permane sui capelli per un bel po', i capelli mi sono rimasti molto morbidi e li ho lavati come al solito dopo 4 giorni quindi non mi è sembrato particolarmente pesante. C'è da dire però che ho i capelli abbastanza normali, un po' secchi sulle punte, quindi diversi dai tuoi. Peccato che avevo un solo campioncino, ora sono indecisa se procedere all'acquisto oppure no visto il prezzo non proprio economico.

    RispondiElimina
  6. Ho comprato da poco due prodotti Phitofilos, la gelatina e l'hennè Nocciola. Non ho ancora provato nulla ma mi incuriosiscono molto questi prodotti. Spero di trovarmici bene e mi dispiace invece che per te l'esperienza non sia stata esaltante.

    RispondiElimina
  7. Di questo marchio mi interessava proprio la gelatina ma nella versione Camomilla e Rabarbaro. Sicuramente la comprerò giusto per fare un tentativo, ho letto in passato di una certa azione disciplinante e adesso sono troppo curiosa per rinunciare. Spero comunque di non trovarmi male come nel tuo caso, avrai mie notizie MissHaul ;)

    RispondiElimina
  8. Great blog♥

    How about follow each other?
    I follow your blog. Waiting for you♥
    My Blog: http://juliemcqueen.blogspot.com

    RispondiElimina
  9. Che peccato è una marca che mi incuriosisce molto ma viste le recensioni non sempre positive e il prezzo abbastanza elevato non ho ancora provato nulla :(

    RispondiElimina
  10. Ciao Miss Haul :)
    Intanto ti ringraziamo per la review. Fatta bene e ben scritta!
    Ovviamente ci dispiace davvero tanto che praticamente nessun prodotto ti sia piaciuto o sia andato bene per i tuoi capelli in toto..
    Però in realtà siamo moooolto più che convinti che i prodotti giusti per i tuoi capelli li abbiamo invece davvero noi in casa e sono forse quelli che meno ti aspetti. Coglieremo (sperando che non ti dispiaccia) l'occasione per spoilerare il post che a breve faremo sulla nostra pagina e toccare al meglio l'argomento. Molte ragazze come te infatti vivono la “piaga” del capello grasso, ma si muovono forse nella direzione sbagliata per ovviare alla situazione (senza però veramente puntare a risolvere il problema alla radice). Eccoci allora qui per dire la nostra :P
    Come sai il capello diviene “grasso” dato che le ghiandole sebacee, ghiandole presenti sotto il cuoio capelluto, iper-producono sebo (grasso) che poi scende lungo il fusto del capello, partendo dalle radici. Molte ragazze hanno solo le radici grasse (e poi le lunghezze diventano secche), molte altre hanno l'intero capillizio grasso. Questo dipende da capello a capello. Alla base di tutto ciò vi sono varie cause di partenza: (in ordine) genetica, alimentazione, ambiente. Poi ovviamente altri fattori sono ciò che ci metti sopra o come li “curi” (quindi la cosmetica in generale). Quando ci si trova oramai in questa situazione (col capello grasso) cosa si fa di solito? Si lavano, ri-lavano, iper-lavano i capelli per levare il grasso da esso. Shampoo delicato, shampoo forte, shampoo sensibile o shampoo simpatico.. :)
    Il problema che ne deriva è però il seguente: i tensioattivi, nel momento in cui levano il grasso dal capello (legandosi ad esso e portandolo via), non fanno altro che aggredire al contempo la cute, levando anche quel grasso “buono” che protegge la pelle dai batteri esterni (lo strato idro-lipidico, che poi definisce il pH cutaneo fisiologicamente acido). Questo grasso è praticamente la nostra barriera naturale, il nostro scudo fisiologico ed è sempre prodotto dalle ghiandole sebacee. Quando queste ghiandole vengono iper-sollecitate producono grasso, quello che poi risulta in eccesso e scorre lungo il capello e ti dà l'effetto “capello unto”.
    Quando si entra in questo circolo vizioso (capello grasso e ghiandole sensibilizzate) ad ogni lavaggio leverai il sebo cattivo e inestetico, ma al contempo anche quello buono e lancerai un equivoco messaggio al tuo corpo: “produci altro grasso, please!”. Le ghiandole purtroppo ti accontenteranno.. in due-tre giorni avrai i capelli “scomodi” di nuovo, ricominciando da capo a dodici!
    Come se ne esce? Tutte le aziende serie e responsabili (e ci mettiamo dentro anche noi stessi :) ) fanno allora prodotti utili alla causa, tipo gli shampoo delicati, che alla lunga irritano sempre meno le ghiandole sebacee lavando quanto più possibile solo lo sporco (e il grasso) in eccesso senza aggredire la cute. Ai primi lavaggi e su alcune chiome sembreranno funzionare un po' meno, eppure man mano che la situazione tenderà a regolarizzarsi si andrà sempre meglio. Molto del risultato o meno dipende dalla risposta del capello al determinato tensioattivo presente nello shampoo e alla forza intrinseca del tensioattivo anche. Il risultato è però di solito un capello un po' meno lavato, ma che alla lunga si seboregolarizza, non urtando eccessivamente la sensibilità cutanea. A volte però, come nel tuo caso, il prodotto delicato lava poco e richiama lo stesso la ghiandola sebacea (già ipersensibile) alla nuova iper-produzione di grasso come oramai è stata abituata a fare. Queste degli shampoo delicati restano pur sempre un po' delle alchimie complicate, soggettive e quindi cambiano da persona a persona, da capello a capello con prodotti diversi.

    RispondiElimina
  11. Noi però (ta-daaaa) abbiamo una carta vincente (valida praticamente per tutti i tipi bene o male) che ti consentono di non levare lo sporco, ma di levare invece l'iper-produzione stessa di grasso che poi si deposita sul capello! Questa carta sono le ERBE! Eh sì.. proprio l'articolo della nostra linea che non avevi intenzione di sperimentare è quello che può darti una VERA risposta al problema. :P
    Infatti esistono piante capaci di fare questo e noi abbiamo anche pensato a mix di questi vegetali utili alla tua causa, che puntano cioè alla radice del problema:)
    L'utilizzo di piante sebo-regolatrici consentirà di stabilizzare la produzione di sebo in eccesso dando nuova linfa al capello. Il nostro consiglio sarebbe quello di provare un paio di trattamenti (a distanza di una decina di giorni) con la miscela Sebo-Equilibrante o anche con la sola Cassia Obovata (Henné Neutro). Esse consentiranno di regolarizzare l'aspetto del grasso in eccesso sul fusto, sulle radici e sulla cute, avendo anche dermo-penetrazione e lavorando quindi sulle stesse ghiandole sebacee. Nella preparazione basterà acqua calda e polvere, evitando di mettere in pastella lo yogurt, forse al limite meglio un po' di aceto, dato che la frazione grassa del latte potrebbe essere controproducente per il risultato voluto.
    Questo eviterebbe la lotta quotidiana al grasso in eccesso e aiuterebbe davvero la tua chioma più di mille shampoo delicati (che servirebbero a questo punto solo come accompagno e per mantenere la situazione stabile e buona nel futuro). La sana e bilanciata alimentazione rimarrà in tutti i casi alla base di tutto questo processo!
    Perdona davvero il papiro infinito, ma confidiamo sempre nella buona informazione per un uso cosciente della cosmetica e per trovare la propria strada di salute e bellezza. Di certo sappiamo che chi soffre di questi inestetismi sarà stata comunque ben lieta di leggere tutto e senza rischi di sonnolenze acute! :D
    Grazie ancora del lavoro da te fatto e speriamo (almeno questa volta) di aver colpito nel segno con i nostri consigli e prodotti, per vederti felice di usare Phitofilos! :))

    Con l'occasione ti auguriamo Buona Pasqua e speriamo di avere quanto prima un tuo feedback a riguardo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per il "papiro", lo apprezzo moltissimo <3
      Comincerei col dire che i miei capelli grassi sono genetici perchè li ho sempre avuti così anche da piccola e con l'utilizzo di prodotti ecobio la situazione è nettamente migliorata. Le lunghezze, infatti, ne hanno giovato tantissimo. Adesso dopo solo un paio di anni i miei capelli sono lunghissimi, lucidi e senza doppie punte. Il problema del sebo in eccesso sulla cute è migliorato ma di poco. Ero già a conoscenza del potere delle erbe ed, infatti, ancor prima di iniziare ad utilizzare prodotti di biocosmesi avevo già intrapreso la strada dell'hennè, delle erbe curative (neem, cassia) e delle argille lavanti (ghassoul, aritha). L'effetto seborogolarizzante sulla cute è stato sin da subito evidente ma nel giro di un anno ho avuto una reazione molto forte, una dermatite che mi riempiva il cuoio di crosticine e mi portava sempre pulito. Così ho smesso di utilizzare le erbe e le argille e dopo un anno il prurito ed i fastidi mi hanno abbandonato. Mi rendo conto che la mia situazione è un po' problematica e devo stare attenta ai prodotti che uso o le irritazioni del mio cuoio capelluto sono dietro l'angolo. Continuerò ad utilizzare i vari shampoo alternandoli ad altri e spero che col tempo la mia situazione si normalizzi. Ora come ora ho "paura" a riprendere con le erbette... :\ Auguro una felice e serena Pasqua anche a tutti voi *_*

      Elimina
  12. Ele grazie ancora per il super sample *-* In questi ultimi giorni dovevo ancora prendere confidenza con la frangia e sperimentare con le pettinature e adesso è giunto il momento di boccolare :3 Ti farò sapere come mi ci trovo!
    Comunque da quello che ho potuto constatare nel tempo, i miei capelli sono ciulleschi e molto diversi dai tuoi, per cui non appena avrò finito la miriade di shampoo che ho in casa credo proprio che proverò uno dei due shampoo, sono molto curiosa e sicuramente ne trarrò un effetto diverso rispetto a te per ovvie ragioni.
    Continua a fare questi focus sui brand, sono super interessanti :D

    RispondiElimina
  13. Capisco benissimo il problema di MissHaul perché è anche il mio! Devo usare di più lo shampoo delicato, mi sono accorta di averne tanti specifici!

    RispondiElimina
  14. ecco, invece io orientandomi con la recensione precisa come sempre di Misshaul, credo proprio che comprerò lo shampoo nutriente e il balsamo, perchè ho cute e capelli secchi e fini e mossi, e devo lavarli a giorni alterni solo perchè faccio tanto sport: fosse per quanto si sporcano, potrei non lavare per 8 giorni. Dunque credo che questi prodotti facciano al caso mio! Grazie!

    RispondiElimina
  15. ecco, invece io orientandomi con la recensione precisa come sempre di Misshaul, credo proprio che comprerò lo shampoo nutriente e il balsamo, perchè ho cute e capelli secchi e fini e mossi, e devo lavarli a giorni alterni solo perchè faccio tanto sport: fosse per quanto si sporcano, potrei non lavare per 8 giorni. Dunque credo che questi prodotti facciano al caso mio! Grazie!

    RispondiElimina