[BeBio#5] Raffica di baci!

Finalmente si parla del vanto di ogni papera: le labbra! In questo episodio vi mostro solo i prodotti curativi che uso per i miei canotti. Volutamente escludo i rossetti, con buon inci, o corro il rischio di terminare il post tra anni :)

Per le labbra non è che si possano usare chissà quali prodotti. Bastano un esfoliante e un idratante, da variare in base alle esigenze del periodo. Nel mio caso vedrete un unico scrub e diverse alternative per l'idratazione.


Lo scrub labbra goloso - Biofficina Toscana è a base di zucchero, consistenza che prediligo sempre nei prodotti dedicati all'esfoliazione. L'alternativa sono i noccioli vari. Questo prodotto è molto efficace, perchè riesce a rimuovere tutte le pellicine che a me spesso si formano quando dimentico di idratare le labbra o quando c'è troppo caldo/freddo. Preferisco farlo di notte perchè unge abbastanza, così mentre dormo lascio che gli oli in esso contenuti possano agire tranquillamente. Una recensione più dettagliata sarà possibile leggerla qui.

Il Burro cacao olio extravergine e cera di riso - La Saponaria(4€ - 7ml) è stato il primo burrocacao ecobio che ho acquistato, prima li facevo da me con oli, burro di karitè e cera d'api. L'ho acquistato lo scorso anno ed è ancora in ottime condizioni e la consistenza non è variata. Questo prodotto non mi ha mai convinta del tutto per via della consistenza: troppo dura. Con le basse temperature, si fa quasi fatica a stenderlo perchè crea attrito con le labbra. Ha un finish opaco che si presta ad essere usato anche come base per i rossetti o per le matite labbra. Dal punto di vista dell'idratazione è piuttosto soddisfacente, a condizione di doverlo usare almeno una volta al dì.

Il Balsamo Labbra al Burro di Karitè Bio - Avril (2,50€) mi ha colpito per il suo pan turchese *_* Quanta frivolezza nelle mie scelte, LOL! Mi è subito piaciuto perchè è morbido, scivola bene sulle labbra ed idrata abbastanza. E' quello che io definisco un burrocacao veloce, perchè posso applicarlo quando mi pare, si assorbe piuttosto in fretta e lascia le labbra lisce e morbide. Ha lo svantaggio, però, di consumarsi in fretta. Tant'è che quello in foto è il secondo che ho già comprato.



Una new entry nella mia routine labbra è la cera labbra al Neroly di Antos (4€). Il prodotto, come tipologia, non mi convinceva. Non capivo cosa avesse di diverso da un burrocacao e temevo fosse qualcosa di troppo unto. Mi sono ricreduta subito. E' una cera morbida, quando fuoriesce dal tubo risulta stabile e piuttosto compatta. Con le dita ne prelevo una quantità piccola, ne basta poco (giuro!), e la massaggio sulle labbra. L'assorbimento non è istantaneo, ma regala alle labbra un confort immediato e se ho taglietti da un piacevole sollievo. Essendo morbida entra anche in bocca, quindi scegliete bene il sapore tra i tanti a disposizione. Quella al Neroly è piacevole, non fastidiosa e leggermente fiorita. Una paperella che mi segue (ciao Marisa, dico a te <3) facendomi notare la presenza dell'olio di mandorle in questo prodotto mi ha pregato di monitorare che reazioni avesse sulle mie labbra. L'olio di mandorle, infatti, è famoso per essere comedogenico (favorisce la creazione di impurità o brufoletti) e temevo potesse crearmi dei fastidiosi punti neri sul contorno labbra. In questo mese e mezzo ho utilizzato esclusivamente questo prodotto per l'idratazione delle mie labbra e l'ho applicato almeno due volte al giorno (mattina e sera). Posso con certezza dirvi che nel mio caso non ha provocato la crescita di alcuna imperfezione e ne sono felice perchè questo prodotto riesce a dare alle mia labbra un'idratazione senza eguali. In questo periodo di utilizzo continuo non mi si è formata alcuna screpolatura e nessuna pellicina. Prodotto super promosso!! Peccato che l'azienda abbia deciso di stoppare la produzione in estate, ma se vi sbrigate sui siti rivenditori lo trovate ancora :)

La Crema labbra riparatrice golosa - Biofficina Toscana di cui vi ho già ampiamente parlato ovunque è, a mio modesto avviso, un prodotto rivoluzionario perchè funge in modo egregio da primer per i rossetti (ne agevola la stesura e contribuisce per una buoan durata) e nel frattempo protegge e ripara le labbra. Mi accorgo del suo potere riparatore per la semplice circostanza che ho smesso di usare lo scrub (trattamento che io considero d'urto) proprio da quando utilizzo ogni giorno sotto i rossetti questa crema. Mi ripeto, per chi non avesse letto la mia review, dicendo che questa crema è bianca e semi collosa. Si stende in fretta sulle labbra (consiglio di applicarne poca o fa strato) e si asciuga ancor prima lasciandole completamente opache, lisce e rimpolpate. Non appena termino questo tubo ne riacquisterò un'altra perchè credo che nel mondo bio non vi siano prodotti equivalenti.

Ed anche questo episodio #bebio volge al termine. Spero di riuscire a recuperare presto anche l'ultimo, quello dedicato ai capelli. Attendo desiderosa i vostri commenti *_*

13 commenti

  1. Il trattamento Biofficina prima o poi sarà mio, ho le labbra perennemente secche..
    Anche per me il burrocacao de La Saponaria è stato il primo bio ad aver acquistatoe anch'io non mi sono trovata bene.. oltre l'odore (alla menta *__*), in inverno era una tortura!
    Devo controllare se tutte le cere di Antos presentano l'olio di mandorle, perchè ora ne voglio una, uffa perchè mi mostri queste cose?!? XD

    RispondiElimina
  2. Noto che anche tu sei un addicted dei prodotti per le labbra!

    RispondiElimina
  3. voglio la crema riparatrice!!!
    io scrubbo con mile e zucchero e mi trovo benissimo!!
    bacio
    nuovo post da me!

    RispondiElimina
  4. utilizzo lo scrub Lush ma sono sempre alla ricerca di ottimi balsami labbra

    RispondiElimina
  5. Mi hai convinta a prendere la crema labbra riparatrice =)

    RispondiElimina
  6. La crema labbra riparatrice -che io ho in versione agrumata- è ottima davvero. Rende le labbra proprio morbide e compatte :)

    RispondiElimina
  7. Ciao! Magari ti faccio una domanda che ha poco senso, ma la crema riparatrice della biofficina e la cera Antos sono intercambiabili o svolgono azioni diverse (es. una è più forte dell'altra)? Te lo chiedo perché mi attirano tutte e due e non vorrei comprare due cose simili (se non per avere il puro piacere di averle entrambe, eheh!)
    grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono completamentari, la cera da confort ed idratazione mentre la crema funge da primer e le protegge. La prima è un trattamento per coccolarsi a casa, la seconda una protezione quando portiamo le nostre labbra fuori

      Elimina
  8. il trattamento biofficina voglio proprio provarlo.. già dall'altro post in cui ne avevi parlato ne ero rimasta colpita.. si si, prima o poi sarà mio! :)

    RispondiElimina
  9. La cera labbra di Antos mi incuriosisce parecchio, dato che sono portatrice sana di taglietti al centro delle labbra, sopratutto in inverno!

    RispondiElimina
  10. prima o poi proverò entrambi quei burrocacao... chissà quando, ma lo farò, in particolare quello de La Saponaria credo di averlo in wishlist da due anni ^^;;;;;
    avremo un prodotto in comune nel post appena riesco a mettermi in pari :D

    RispondiElimina
  11. Quanti bei prodottini, io le mie labbra non le considero proprio, solo un po' di burro cacao ogni tanto, mi sento in colpa, sigh :(

    RispondiElimina