Collezione Quetzalcoatl Neve Cosmetics: gli ombretti! [ Peyote - Quetzal - Rituale - Desert ]

venerdì, maggio 16, 2014

Scusate la monotonia, ma sono di nuovo qui per parlarvi della nuova collezione Neve Cosmetics. I colori proposti sono molto interessanti e dal comunicato stampa sembravano super pigmentati e scriventi. Le aspettative, però, sono state subito deluse non appena ho toccato con mano i prodotti.


Nello specifico oggi vi parlerò solo degli ombretti, che sono quattro. Nei giorni a seguire valuteremo le pastello occhi e i due blush. Spero, quindi, di potervi essere d'aiuto nel fare degli acquisti sensati.


Per fare le foto uso una compatta Canon. Questo significa due cose. Da una parte, le mie foto non sono super patinate come quelle più professionali che una Reflex fa; dall'altra, sono foto reali. Con ciò voglio dire che molto spesso veniamo tratte in inganno dai riflessi e dalla pigentazioni di alcuni colori, anche se nella realtà il colore non è davvero così. Spesso guardo alcune foto di make up di alcune blogger e dico: "OH CAVOLO, quel colore è stupendo! Lo Voglio! *_* ". Leggo poi i prodotti usati e mi accorgo di possedere già quell'ombretto x e di accorgermi che nella realtà non è così intenso come in foto appare. Inoltre, io non ritocco mai le mie foto (eccetto che per il ritaglio). Quindi, so che la qualità delle mie foto è scarsa ma ogni volta che le guardo mi accorgo che con lo swatch che ho sul braccio non c'è differenza.


Questi in foto sono gli swatch dei quattro ombretti usati da bagnati. Confesso che ho fatto una fatica immane per rendere gli ombretti così visibili, eccetto per Peyote. Ho dovuto fare più passate ed insistere molto, infatti potrete notare dei grumi. 

Rituale

Il primo ombretto che voglio analizzare è Rituale. Nella foto promozionale appare così e viene descritto come Ipnotico duochrome viola prugna dalla satinatura indaco
Purtroppo mi ha fortemente deluso, ed ecco perchè:

  • è poco scrivente e per far si che sia pienamente visibile sulla palpebra è necessario usarlo da bagnato e fare più passate. 
  • ciò nonostante dopo qualche minuto la vivacità che si riesce ad ottenere si spegne e risulta quasi opaco
  • la caratteristica "duochrome" non è pervenuta. Ci sono solo dei brillantini sparsi
  • la satinatura poi non è duratura, ma tende a sparire subito dopo


 In questo swatch possiamo chiaramente vedere che la base è quasi del tutto opaca. L'effetto duochrome è dato da quei leggerissimi riflessi indaco, che sulla palpebra però non sono visibili. Sotto potete vedere la comparazione con altri ombretti del brand.



Quetzal

Dal comunicato stampa Quetzal è stato quello che mi ha incuriosita di più, adoro i verdi ed i turchesi e lui sembrava avere tutte le carte per diventare uno dei miei preferiti. Purtroppo, anche per lui la delusione è stata grande. Dicevano che sarebbe stato un duochrome verde piscina con satinatura azzurro pervinca. Ed, invece, anche lui di duochrome presenta ben poco e la satinatura va costruita stratificando il prodotto. Per realizzare il make up che vedete sotto ho dovuto utilizzare una base acquamarina in crema molto pigmentata e solo così sono riuscita ad ottenere un colore intenso. Si può utilizzare come base anche la pastello Cielo, ma se usato da solo questo ombretto vale ben poco. 


Peyote

Su di lui ci sono poche parole da spendere. E' fantastico, scrive tantissimo anche da asciutto e bisogna pure fare attenzione a prelevare poco prodotto. Può essere utilizzato da solo come illuminante o punto luce oppure può essere applicato sopra altri ombretti per dargli luminosità. Gli swatch parlano da soli:
Non riesco a fare un confronto con altri ombretti di genere simile del brand (Glaciazione, Disgelo, ect) perchè non li posseggo.

Desert

Lui è un bel marrone caldo, così caldo che sembra quasi arancio. La sua scrivenza è buona, anche da asciutto lascia una traccia di colore decisa e chiara. Contiene dei brillantini, ma la base a me sembra opaca. Bagnandolo, invece, risulta più satinato. Sotto potrete vederlo confrontato con altri ombretti del brand, prelevati asciutti. Come famiglia di colore, è molto simile a Trinacria, se non fosse che quest'ultimo ha una satinatura spiccata e molto evidente.


Riassumendo...
Tra i quattro ombretti io salvo Peyote e Desert. Quest'ultimo dona particolarmente a chi ha un sottotono calda ed una carnagione medio\scura, a tutte le altre potrebbe stare così così o decisamente male. Per qualsiasi domanda non esitate a chiedete ^_^


You Might Also Like

8 commenti

  1. Anche a me non è piaciuto molto Rituale!
    Invece ho amato Desert anche se non è un colore che generalmente uso!
    Pastelli e blush a me sono piaciuti tantissimo, aspetto di sentire la tua opinione :)

    RispondiElimina
  2. Peccato per quetzal!! Mi sembrava pigmentatissimo :(
    ps bellissimo il trucco che hai realizzato *______*

    RispondiElimina
  3. Review davvero molto utile! Anche io ero rimasta colpita da quetzal , speriamo si salvi almeno il pastello cielo...altrimenti dovró cercarmi un prodotto di un colore simile perché è davvero bellissimo! Ps. Che bello sguardo :)

    RispondiElimina
  4. bella e precisa review! grazie mille mi hai evitato di spendere inutilmente dei soldi!

    RispondiElimina
  5. Io adoro i prodotti Neve Cosmetics ma questi ombretti me li ero persa ♡ C.

    RispondiElimina
  6. Leggo un post sulla nuova collezione e mi innamoro di fiori d'ombra. No, non sono normale! XD
    Sai cosa, non vorrei che poi Peyote risultasse troppo verde :/

    RispondiElimina
  7. Non ho ancora preso nulla di questa collezione ma sicuramente qualche ombrettino sarà mio a breve! sono dei colori bellissimi! :)

    RispondiElimina
  8. eeco, almeno mi hai evitato due acquisti....Rituale e Quetzal li punto da tempo, ma così no. Grazie!!

    RispondiElimina