[I trucchi del trucco] Consigli per capelli da "sfigati" a "belli"!

giovedì, ottobre 31, 2013

Questo post desideravo scriverlo già da un po'. Quando ci tengo a raccontarvi qualcosa rimando sempre nel tentativo di presentarvi l'argomento nel migliore dei modi. La mia mente è peggio del cassetto dei miei trucchi: un disastro. Le idee sono sempre troppe e riuscire a riordinarle mi riesce difficile, lo ammetto.

L'argomento hot è quello dei capelli, il mio tallone d'achille. Sono stata piuttosto molesta nei loro confronti. Li ho tinti da quando avevo 14 anni e li ho piastrati anche due volte al giorno. Se erano diventati carta crespa ci sarà un perchè e non me ne stupisco.

Partiamo dalla fine. I miei capelli adesso sono lisci e disciplinati senza l'ausilio di piastre o piega con la spazzola. Come ci sono riuscita? Con poche e semplici mosse.

  • Ho smesso verso marzo\aprile di questo anno di usare la piastra
  • Ho usato solo prodotti certificati ecobio, eccetto rare eccezioni se avevo da smaltire qualcosa
  • Ho usato per pettinarli la spazzola Tangle Teezer
  • Ho avuto tanta, anzi tantissima pazienza
Quando hai i capelli crespi e ribelli per metterli in ordine fai la piastra. Se hai i capelli crespi e ribelli la colpa è sopratutto della piastra. Appena a gennaio avevo acquistato la mia deliziosa, perchè verde smeraldo, piastra GHD. Quella in ceramica e che non brucia i capelli? SI, proprio lei. Giusto per dare una svolta ad i miei capelli, la scorso gennaio per l'appunto, avevo tagliato le doppie e triple punte. Da gennaio a marzo usavo la piastra almeno tre volte a settimana e soprattutto dovevo usarla o i miei capelli erano paglia. 

Già a marzo i capelli erano pieni di doppie punte ed io non potevo crederci. Li nutrivo, li curavo, li amavo e le doppie punte erano ancora lì >.< Dovevo eliminare la piastra. Ma come? I miei capelli erano orribili. Guardo il video di Clio (clicca qui) su come fare i capelli mossi con la piastra e mi convinco che può essere una valida alternativa. Il risultato era questo:
Per rinunciare alla piastra dovevo avvalermi di qualche prodotto siliconico che mi aiutasse a renderli meno crespi. Spruzzavo sui capelli, prima di arrotolarli, il LEAVE-IN CONDITIONER CONDIZIONANTE CAPELLI- Guar (qui trovate la review) e riuscivo a tenerli a bada. Sino a giugno ho continuato con questo metodo, poi mi sono diretta dalla parrucchiera e li ho tagliati così:

E' stato un colpo al cuore, avevo tagliato più di 15cm ma non c'era altra soluzione. Dopo 5 mesi i capelli mi sono allungati tantissimo e oggi sono così:


La cosa che mi rende felice è che adesso riesco ad ottenerli lisci come in foto senza bisogno di piastra o spazzola. Prima pensavo che ciò fosse solo un miraggio. Questi sono, quindi, i miei consigli.
  • Tagliate i capelli
So che non è una scelta semplice, ma se i capelli sono rovinati non ha senso continuare l'agonia. Un taglio retto, piuttosto che uno sfilato, aiuterà a mantenere le lunghezze piene e le doppie punte cresceranno meno in fretta.

  • Abolite la piastra
Se avete i capelli crespi sono sicura che pensate sia impossibile arrivare ad una conclusione simile. Eppure è l'unica necessaria. Ci sono tanti modi per acconciare i capelli senza il calore diretto. Il metodo della fascia è ottimo. E se proprio non ci riuscite ad averli decenti usate la spazzola ed il phon, ricordandovi di tenere quest'ultimo il più lontano possibile
  • Dite stop alle tinte chimiche
Io ho colorato i miei capelli per dieci anni, quindi so quanto sia bello avere un nuovo colore super luminoso. Quando poi ho deciso di smettere sono spuntati i primi capelli bianchi. Per coprirli uso l'hennè, che non solo colora delicatamente i miei capelli ma li rende più forti e luminosi applicazione dopo applicazione (clicca qui).
  • Nutrite i vostri capelli
Il nutrimento ai capelli può darsi in tre modi:
  1. prima dello shampoo con un impacco [Io uso l'olio ai semi di lino di Fitocose(clicca qui) sui capelli bagnati e applicato solo sulle punte. Lo tengo in posa per almeno un'ora e almeno una volta al mese]
  2. durante il lavaggio. [Io uso un balsamo districante e che sia allo stesso tempo nutriente. Sono consigliati il balsamo Biovera (clicca qui) ed il balsamo Alkemilla Cedro e Finocchio (clicca qui). Se i vostri capelli sono terribilmente crespi sarà perfetto il balsamo La Saponaria (clicca qui) che nutre in modo radicale]
  3. dopo lo shampoo. [Potete applicare sui vostri capelli pochissime gocce di olio, come quello di jojoba oppure il Trattamento nutriente e anticrespo - John Masters (clicca qui)]
  • Usate prodotti ecobio
Con i prodotti ecobio io ho avuto tantissimi miglioramenti, anche riguardo alla salute della mia cute. Grazie agli shampoo eco bio che io uso diluiti, proprio per non aggredire la cute, i miei capelli sono più puliti e più a lungo. Ecco l'elenco di qualche bio-prodotto che vi consiglio assolutamente:

  1. Shampoo antiforfora betulla e ippocastano di Tea Natura
  2. Shampoo lavanda ed eucalipto per capelli normali e grassi di Alkemilla
  3. Balsamo Condizionante Delicato di Biovera
  4. Balsamo [arancio e limone] o [cedro e finocchio] o [lavanda ed eucalipto] di Alkemilla
  5. Termoprotettore "Capelli di luce spray" di Alchimia Natura
  6. Gel per capelli di Antos 
Lo so non vi ho detto chissà quali segreti ma il motivo è semplice: non ce ne sono. Basta semplicemente eliminare ciò che fa male al capello. In soli 7 mesi in cui NON ho utilizzato la piastra i miei capelli sono rinati e non sono più crespi. Ha contribuito di sicuro anche averli tagliati prima di iniziare questo processo e soprattutto è stata significativa la mia conversione completa ai prodotti ecobio. I primi mesi è stata dura, ma adesso che vedo i risultati non rimpiango i giorni in cui sono uscita con i capelli disordinati. Per concludere, anche la spazzola Tangle Teezeer(clicca qui) mi aiuta molto a pettinarli senza strapparli ed elimina completamente l'effetto di capelli elettrizzati.



Se avete i capelli rovinati ed usate la piastra la causa è proprio quest'ultima! Eliminatela

Capelli al naturale, asciugati solo con l'aria del phon





You Might Also Like

27 commenti

  1. Ciao, 15 giorni fa, ho acquistato anch'io questa piastra e volevo chiederti un informazione....... Quando stiro i capelli, ho come l'impressione di stirarli con una carta vetrata perchè non scivola come le altre piastre. Secondo te, potrebbe essere difettosa o una sua caratteristica?

    RispondiElimina
  2. Per cortesia, mi potreste dire se qualcuno ha avuto la mia stessa impressione?
    Grazie mille!

    RispondiElimina
  3. non so dirti se siano i tuoi capelli o meno, ma a me scorre benissimo. Lo stesso a mia mamma e a mia sorella!

    RispondiElimina
  4. yes l'ho travato in jar è lo sto usando in questi giorni...io non sono tanto fan delle bb data la pelle grassa però non mi sembra male :)))

    RispondiElimina
  5. voglio provare a fare la tua miscela con la robbia... io uso solo la lawsonia *_*

    RispondiElimina
  6. Cinzia Colombero4 novembre 2013 12:12

    Eccolo! :) E' proprio il tonico che mi avevi consigliato! <3 Già mi avevi convinta, ora che ho letto la recensione così dettagliata e positiva, lo devo avere assolutamente! :) I miei pannetti in microfibra non vedono l'ora di conoscerlo! :)

    RispondiElimina
  7. Tiziana Pietanza4 novembre 2013 12:51

    certo uso il tonico, questo è interessantee

    RispondiElimina
  8. Tiziana Pietanza4 novembre 2013 12:51

    *-* ottimo

    RispondiElimina
  9. mi hai incuriosita. dato che ho la pelle spesso arrossata e con le guanciotte rosse penso potrebbe essermi utile, lo terrò in considerazione per l'acquisto del prossimo tonico

    RispondiElimina
  10. Ok Ele. Mi hai convinto a prenderlo XD Ho snobbato per anni il tonico ma mi hanno detto anche dei mua quanto sia importante il suo utilizzo. Ne sto usando uno non bio di Fior di Magnolia e l'aspetto della pelle è già migliorato. Per il resto pure io ho una pelle mista tendente al grasso. A me lucida pure io fondo minerale. Questo lo comprerò senz'altro. Grazie per la dritta.

    RispondiElimina
  11. francesca saladino4 novembre 2013 15:06

    lo terrà in considerazione quando finisco il mio tonico. ti lascio una chicca che mi ha dato l'erborista dove3 vado ogni tanto:per non sprecare prodotto metti il tonico in uno spruzzino e lo vaporizzi sul viso, ,io ora lo faccio, risparmiol un sacco di prodotto e il tonico viene distribuito meglio sul viso ;)

    RispondiElimina
  12. Anche io ho utilizzato questo tonico, però non mi ci sono trovata molto bene perchè sembrava lasciasse la pelle appiccicosetta dopo averlo passato sul viso... >.<'

    RispondiElimina
  13. Assolutamente sì, uso il tonico da alcuni mesi e sono contenta di aver introdotto questo prodotto nella mia routine. Ne ho provati diversi in quest'ultimo periodo, ma nessuno aveva un INCI spettacolare ( ma neanche totalmente schifoso, a dirla tutta. ) Quando terminerò quelli che ho in casa voglio assolutamente provare questo, avevo già cercato alcune review in merito e prego il cielo di reperirlo in una delle bioprofumerie presenti a Cagliari :D

    RispondiElimina
  14. L'ho anche scritto nel post, è una sensazione che a me lascia solo se ne metto troppo! ma anche mettendone troppo la sensazione è solo all'inizio. Poi asciugandosi passa e la pelle è bella liscia. Ma ovviamente ogni pelle ha una sua reazione :D

    RispondiElimina
  15. Concordo sul tonico bistrattato....è sempre il prodotto che dimentico / non ho voglia di usare...Attualmente ne sto usando uno astringente..diciamo che è la categoria che preferisco dopo quella dei tonici rinfrescanti ed idratanti...Ne ho provati pochissimi per poter eleggere IL tonico della vita, ma ricordo che una decina di anni fa ne usai uno della Claride, consigliatomi dall'estetista...Beh che dire, ottimo...era astringente ma non aggressivo, è riuscito a far sparire completamente decine di brufoli, quando nessuna crema specifica ci era riuscita..mi è rimasto un po' nel cuore..

    RispondiElimina
  16. vanessa atzori4 novembre 2013 20:53

    Uh interessante questo tonico! Ci faccio un pensierino :)

    RispondiElimina
  17. Io con 'fitocose' vado sul sicuro, ho già la crema viso all'ippocastano, il contorno occhi all'hamamelis e il gel detergente alla rosa.. Mi trovo benissimo :)

    RispondiElimina
  18. ciao complimenti per il blog...mi sono appena unita al tuo blog... anche io ne ho uno qui http://blablablalovinglanguages.blogspot.it/ se vuoi ti aspetto con piacere...ciao

    RispondiElimina
  19. Io non ho mai provato un tonico che funzioni realmente, o meglio, ho provato solo acque profumate spacciate per tonici che oltre al buonissimo profumo, non lasciavano proprio niente alla pelle. Mi farò un giretto su fitocose, è tanto che voglio acquistare qualcosina!

    RispondiElimina
  20. io al momento sto terminando il tonico alla calendula di kiehl's, con cui mi trovo benissimo. Anche questo però sembra altrettanto valido!

    RispondiElimina
  21. anche io sto usando questo! *w* però non ho notato se appiccica, o almeno non mi è mai successo finora o_o (per fortuna). Lo trovo anche io una deliziosa coccola :3

    RispondiElimina
  22. Ciao :*
    Non ho mai usato il Ghassoul, ma ho la cute grassa, quindi mi ha sempre incuriosito! Non vedo l'ora di sapere come ti ci trovi per provarlo anche io :)

    RispondiElimina
  23. Ciao Marina, mi ha sucesso una cosa simili quando ho fatto balayage. Quando stiravo con la piastra (Ghd) havevo l'impressione di carta vetrata. Dopo il tratamento di idratazione non mi succede piu..e adesso ho preso questa remington e sono felicissima!!!

    RispondiElimina
  24. Ciao, ho iniziato da pochi giorni a seguirti. Anche io utilizzo prodotti ecobio per corpo e capelli, attualmente come shampoo ne sto usando uno della Sò bio étic all'argilla verde e limone, perché purtroppo ho la cute grassa con forfora e mi sto trovando abbastanza bene e come balsamo, siccome ho i capelli ricci e trattati, uso quello arancio e limone di Alkemilla che è veramente il top e so che piace anche a te perché ho letto un altro tuo post in merito...per lo styling uso la spuma per capelli ricci di Frank Provost che non è ecobio ma ha un inci migliore di tante altre spume in commercio e, a metà asciugatura, metto un po' di gel d'aloe vera con qualche goccia di olio di argan...qualche volta sulle punte metto pure un po' di olio di cocco...risultato: niente più doppie punte e capelli luminosi :)

    RispondiElimina
  25. Questo tuo post me l'ero persa! Ho recuperato grazie al link che hai lasciato su fb.
    Anche io da quando uso prodotti bio per i capelli ho notato un gran miglioramento e la cosa più bella è che non ho più la forfora!

    RispondiElimina
  26. Io non riesco a rinunciare alla piastra lisciante, uso un modello a vapore e cerco di proteggere i miei capelli con termoprotettori e prodotti bio nutrienti

    RispondiElimina